orari e attivita'-Danza, Fitness a corpo libero, Arti Marziali, Olistici, Teatrali. PACCHETTI MENSILI PER ETA'

ORARI CORSI - NOSTRE ATTIVITA'

     




 (ATTENZIONE le prove sono SOLO su prenotazione. Prenota)


Proponiamo dei corsi con pagamento mensile, IL MENSILE VARIA IN BASE ALLA PROPRIA ETA'.
I nostri corsi compendono: Danza, fitness, arti marziali, olistici, teatrali (per adulti e bambini dai 3 anni)

Il mensile viene calcolato a partire dall'effettivo giorno di iscrizione.....
POTETE FARE TUTTI I CORSI CHE VOLETE TUTTA LA SETTIMANA DALLA MATTINA ALLA SERA, SABATO COMPRESO
Le iscrizioni sono SEMPRE APERTE





logo_my_friends_per_sito_copy







NOSTRE ATTIVITA'


CORSI DI DANZA E TEATRO PER ADULTI E BAMBINI
 


 

CORSI DI FITNESS
(noi proponiamo solo fitness "a corpo libero", ogni nostro corso e' tenuto da un istruttore qualificato)
I nostri corsi di fitness variano dai corsi a basso impatto a quelli molto "strong" a quelli di tipo posturale.

 



 

CORSI OLISTICI
 


 

CORSI DI ARTI MARZIALI PER ADULTI E BAMBINI
 





CORSI PER LA TERZA ETA'
Progetto Mattine in Movimento - guarda il sito
 








 

Specifiche corsi

 

Caraibici salsa - bachata


Nei corsi base ci si concentra soprattutto sulla salsa con dei piccoli accenni alla bachata e merengue.

Nei corsi con livelli più alti ci si concentra sulla salsa seguendo lo stile del corso scelto (cubana o in linea).
 

Che differenza c’è tra Salsa stile Cubano e  Salsa stile In Linea

Tanti nostri neo allievi ci fanno questa domanda, prima di intraprendere un corso caraibico.

Ebbene desideriamo, con queste poche righe, dare a tutti i nuovi intraprendenti “futuri ballerini” di salsa, una piccola infarinatura della differenza tra Salsa Cubana e Salsa in Linea:

Innanzitutto diciamo che sempre di salsa si tratta.

Il tempo è identico tra l’una e l’altra, la ritmica è uguale, il conteggio idem.
Quindi cosa cambia?

Dal punto di vista del ballo, cambia semplicemente il modo di ballarla ed interpretarla.
Cambia lo stile…

La salsa cubana si balla su otto tempi ma con un passo “laterale”.
La salsa in linea si balla su otto tempi ma con un passo cosiddetto in “linea”.

Le figure di coppia e singole che si studiano sono simili tra l’una e l’altra.

Ma, in entrambi i casi, tutto ciò che si studia viene adattato allo stile in linea piuttosto che laterale.

L’importante è sapere che ci si diverte tantissimo sia studiando la salsa cubana che in linea.

Noi diciamo sempre, soprattutto ai principianti, che l’importante è iniziare a ballare, qualsiasi stile sia.

La salsa è comunque sempre e solo una. Bisogna ballarla col cuore e con lo spirito giusto.
E’ un ballo che diverte e unisce, ed in molti casi ha cambiato la vita di tantissima gente.
Molto interessante il nostro corso caraibico per sole donne: Gestualita' femminile nella salsa ( Un corso per sole donne in cui si apprendono le giuste movenze e la corretta tecnica per un ballo di coppia davvero sensuale ed elegante)

Reggaeton
reggaeton
 

Trasgressivo, sexy, energico, oltre ogni limite.
Non ci sono altri termini per definire il reggaeton.
Un ballo domenicano che da qualche anno ormai spopola in tutti i locali.
Se hai abbastanza fiato, se sei abbastanza audace, se pensi di avere capito cosa significa “osare”…
allora sei pronto per il reggaeton.

Un po' di storia
Il reggaeton, spesso pronunciato con accento spagnolo reggaetón è una forma di musica Reggae nata a Panamá e a Porto Rico verso la fine degli anni ottanta e diventata popolare tra i giovani latino-americani all'inizio degli anni novanta, quindi diffusasi tra il pubblico del Nord America, dell'Europa, dell'Asia e dell'Australia durante i primi anni del XXI secolo.

Kizomba
kizomba

Un po' di storia
Il Kizomba è stato sviluppato in Angola dalla fine del 1989 ai primi anni 1990.
Si tratta di una fusione di Semba (il predecessore della samba) con stili musicali come il Zouk, derivanti dalle isole caraibiche francesi. Si sente anche in altri Paesi a lingua portoghese dell'Africa e in Europa. E'noto per avere un ritmo lento, insistente, un po' duro ma sensuale, oltre a percussioni elettroniche...
E' solitamente danzato in coppia con un partner, molto dolcemente e lentamente, anche se non in maniera molto stretta.
Ci vuole flessibilità nelle ginocchia infatti è frequente vedere i ballerini che danzano in movimenti su e giu'.
E' una danza molto bella e sensuale.

Dancehall
dancehall
 

La Dancehall nasce in Giamaica alla fine degli anni ’70 come sottogenere del reggae, è stata definita non a caso la sua “cugina ribelle”.

Oggi non solo è la musica più popolare nell’isola, ma si è ormai diffusa in tutto il mondo: dall’America al Giappone, passando per l’Europa anche grazie ad artisti di fama internazionale quali Sean Paul e Shaggy.

Parallelamente all’affermazione del genere musicale, si è sviluppato il ballo: una danza teatrale,
ironica, creativa e fortemente espressiva in cui convergono lo stile tribale delle danze africane, i
movimenti hip-hop e i ritmi caraibici.

Danza Orientale
ventre
 

La danza orientale è una danza originaria del Medio-Oriente e dei paesi arabi, eseguita soprattutto, ma non esclusivamente, dalle donne. È considerata come una delle più antiche danze del mondo.

Chiamata diffusamente danza del ventre, questa danza è unica nel suo genere , caratterizzata dalla sinuosità e dalla sensualità dei movimenti e di effetto sia con musiche ritmate che lente

dall'Arabo "alraqs alsharqui", "la danza orientale", è praticabile a qualsiasi età con grandi benefici a livello fisico ed emotivo.

Particolarmente adatta al corpo femminile, perché aumenta la flessibilità e la tonicità del seno, delle spalle, delle braccia, del bacino, ma soprattutto della pancia: gli addominali sono coinvolti profondamente nei movimenti, modellando la linea e giovando agli organi interni. Tonifica le cosce, migliora l'agilità delle articolazioni e sembra ritardare l'osteoporosi, migliora la postura e rafforza il pavimento pelvico. 

Tango Argentino
tango
 

Passione, conquista, complicità. Questo è il tango!
Una coppia che balla il Tango non sta semplicemente “ballando”, ma si sta compenetrando l’uno con l’altra, si sta inseguendo, si sta corteggiando...
Possiamo tranquillamente dire che il Tango Argentino è uno dei balli più intriganti che ci sia, è una disciplina che ormai da qualche anno prende sempre più piede nel nostro paese.
Ogni sera a Milano ci sono diversi locali in cui si balla Tango (o meglio dette “milonghe”).

Un po' di storia

« Il tango non è maschio; è coppia: cinquanta per cento uomo e cinquanta donna, anche se il passo più importante, l' "otto", che è come il cuore del tango, lo fa la donna. Nessuna danza popolare raggiunge lo stesso livello di comunicazione tra i corpi: emozione, energia, respirazione, abbraccio, palpitazione. Un circolo virtuoso che consente poi l'improvvisazione. (Miguel Ángel Zotto) »
   

Il tango nasce in Argentina e Uruguay come espressione popolare, e successivamente diviene una forma artistica, che comprende musica, danza, testo e canzone anche se è evidente che, sia nei suoi testi che nel suo carattere culturale, il tango è un elemento inscindibile con le realtà di Buenos Aires, Rosario e Montevideo e la sua periferia della seconda metà dell'800.

Uno degli strumenti caratteristici del tango è il Bandoneón. Pur essendo il tango tradizionale una musica molto sincopata, non si utilizzano nell'esecuzione strumenti a percussione, e gli strumenti utilizzati vengono suonati in modo del tutto particolare per dare forti accenti di battuta e segnature ritmiche.

La sua struttura armonica proviene dalla Payada e la Milonga Criolla (arrivata dalla campagna attraverso i Gauchos), l'Habanera (portata dagli schiavi liberati) ed il Tango Andaluz (dagli spagnoli). Negli studi di registrazione subirà un cambiamento nella sua struttura armonica, che, se anche marginalmente, fu molto notato dai "Tangueros" delle periferie alla fine degli anni '20. I nomi dei maggiori compositori di musica a partire dai primi anni del Novecento fino all’età d’oro, quella degli anni '30 e '40, Aníbal Troilo, Juan D'Arienzo, Carlos Di Sarli, Osvaldo Pugliese, Francisco De Caro, sono tutti figli d’italiani (gli argentini in generale sono figli d'immigranti, e l'urgenza di trovare una propria identità spinse il Tango alla sua comparsa non solo come semplice musica ma come un pensiero che si balla). Lo stesso compositore e direttore d'orchestra Astor Piazzolla aveva i nonni italiani, pugliesi da parte di padre, toscani da parte di madre.

Liscio e balli da sala
liscio
 

IN QUESTO CORSO SI STUDIA:

BALLO LISCIO: MAZURCA, POLKA, VALZER VIENNESE

BALLO DA SALA: VALZER LENTO, TANGO, FOX TROT

E vai col lisssssio….
E si ragazzi.
Sempre più pubblico, dai ragazzi ai meno giovani, danza e studia il ballo liscio che, numeri alla mano, non sparisce mai!!!
Tantissimi locali nel Milanese hanno serate di liscio.
Mazurka, polka, valzer viennese…
Quest'anno il corso di liscio ha avuto un grandissimo successo!

 

Un po' di storia
Il ballo liscio è un ballo di coppia e un genere musicale nato in Romagna tra la fine del XIX secolo e i primi decenni del XX secolo che col passare degli anni si è diffuso in tutta Italia con prevalenza per l'Italia del Nord. Comprende tre danze: Mazurca, Valzer, Polka.

Gli elementi principali che hanno contribuito a caratterizzare il nuovo ballo furono: l'esecuzione veloce delle mazurche e delle polche (dovuta al genio di Carlo Brighi); l'utilizzo di strumenti come il clarinetto (dalla fine dell'Ottocento) e la batteria (dagli anni Venti del Novecento).

Hip hop
hiphop
 

Una sola parola: scatenati!!!
Se desideri muoverti con tutto il tuo corpo e la tua grinta, l’hip hop è il ballo giusto per te!
Mette in moto tutto il tuo corpo con le varie tecniche per il movimento di braccia, gambe, testa, busto... per poi non parlare delle varie tecniche dei giri.
Hip hop non è solo un ballo, ma uno stile di vita.
E allora cosa aspetti? Scatenati!

Un po' di storia sull'Hip Hop
L'hip hop è un movimento 'culturale' nato nell'anno 1973 (come cita anche il rapper KRS-One ). Il movimento ha probabilmente mosso i primi passi con il lavoro di DJ Kool Herc che, competendo con DJ Afrika Bambaataa, si dice abbia inventato il termine "hip hop" per descrivere la propria cultura. Cuore del movimento è stato il fenomeno dei Block party: feste di strada, in cui i giovani afroamericani e latino americani interagivano suonando, ballando e cantando. Parallelamente il fenomeno del writing contribuì a creare un'identità comune in questi giovani che vedevano la città sia come spazio di vita sia come spazio di espressione. Negli anni novanta, gli aspetti di questa cultura hanno subito una forte esposizione mediatica varcando i confini americani ed espandendosi in tutto il mondo. Il riflesso di questa cultura "urbana" ha generato oggi un imponente fenomeno commerciale e sociale, rivoluzionando il mondo della musica, della danza, dell'abbigliamento e del design.

Videodance
videodance

Un po' di storia
La Videodance nasce in America negli anni '70 da ballerini di danza jazz che iniziando a ballare per strada fecero in modo che jazz, hip hop, modern e altre correnti di ballo si fondessero per dare origine a quella che fu chiamata "STREET JAZZ".
Nel corso degli anni il nome è cambiato in "VIDEODANCE".

VIDEO include tutto ciò che rende perfetta la scena su un palco ( vestiti, trucco, espressione, atteggiamenti, cioè tutto quello che riguarda l' estetica), DANCE include tutto ciò che è movimento usando vari stili (hip hop, jazz, contemporaneo ecc.).

Michael Jackson Style
mj
 

SOLO THOMAS ART PUO’...

E’ proprio vero carissimi fan di Thomas Art e soprattutto fan di questo unico, magnifico, stupefacente artista, quale: Michael Jackson.

Probabilmente siamo una delle pochissime scuole di danza che osa tanto.

Se lo facciamo abbiamo le nostre motivazioni:
innanzitutto amiamo Michael e riteniamo che il suo contributo artistico vada portato avanti in tutti i modi possibili ed immaginabili (uno di questi è divulgare il suo modo di ballare a dir poco unico)

inoltre... abbiamo un insegnante che è un sosia perfetto del grande Michael.
Un insegnante che ha dedicato la propria vita e la dedica tuttora a studiare Michael Jackson.

Naturalmente un insegnante del genere... non abbiamo voluto farcelo scappare.

Boogie Woogie
boogie
 

Un po' di storia
Il Boogie Woogie come ballo sembra sia nato dall'improvvisazione e che abbia similitudini con il Jitterbug.
La sua invenzione è stata attribuita a Jimmy Yancey, un grande ballerino di step e pianista americano.

La diffusione del Boogie Woogie negli USA avvenne alla vigilia della seconda guerra mondiale mentre in Europa arrivò con le truppe americane di liberazione. Fu subito un grande successo, la voglia di dimenticare la guerra, di divertirsi e soprattutto il ritmo sfrenato rispetto ai balli dell'epoca, furono le basi per la sua diffusione. In italia gli anni 50-60 rappresentarono il periodo del maggior successo di questo ballo, uno dei più grandi ballerini di Rock and Roll e Boogie Woogie fu Bruno Dossena e contribuì alla sua diffusione.

Oggi, pur essendo un ballo legato agli anni cinquanta, si stà scoprendo che è molto apprezzato anche dai giovani. Nelle sale si ballano stili diversi che vanno dal classico al boogie da competizione Be Bop con il calcetto (kick), in singola coppia o in formazione.
Le figure eseguite si sono moltiplicate grazie alla fantasia dei maestri di vecchia e nuova generazione e forse anche ai bravi allievi che, diventati esperti, hanno dato il loro contributo.

Modern Contemporanea
modern
 

Questo corso vuole essere una fusione tra due danze: la danza moderna e la danza contemporanea.

Entrambe accomunate nello stravolgimento, esaltazione, enfatizzazione della danza classica.
E’ un corso in cui le movenze dei vostri corpi si fondono dentro un’atmosfera di meditazione e concentrazione. Un’atmosfera in cui, attraverso la danza, si scava nel più profondo del proprio cuore. Dentro l’animo di ognuno di noi.
Un corso unico e meraviglioso

Flamenco
flam
 

Se ami la Spagna, la sua cultura, la sua storia... non puoi non amare il ballo che la caratterizza al mondo: il Flamenco.

Adatto a uomini e donne, mette in risalto la forza e la passione che ognuno di noi può esprimere.
Un ballo sensuale ed elegante, ricco di cultura e passione... bellissimo...

 

Un po' di storia
Il flamenco è il nome di uno stile musicale, di una tecnica di pittura ed una danza tipica dell'Andalusia. Fortemente influenzato dal popolo nomade dei Gitani, il flamenco affonda le sue radici nella cultura musicale dei Mori e degli Ebrei. Un tempo ristretto nella zona dell'Andalusia, oggi il flamenco fa parte della cultura e della tradizione musicale spagnola. Dalla seconda parte dell'Ottocento il flamenco ha inoltre attraversato i confini nazionali venendo rappresentato in tutto il mondo.

Danza Propedeutica (bimbi 3-5)
prope

Il corso di PRE-DANZA è un corso dedicato ai bimbi piccoli (dai 3 ai 5 anni). E' un corso in cui, giocando, si iniziano ad apprendere le prime basi della danza classica

Danza Classica
classicaad
 

Principi della danza classica
La danza classica è una danza d'école (scuola) basata sul principio fondamentale dell'en dehors (in fuori/verso l'esterno). Utilizzando l'en dehors le gambe devono mostrare al pubblico la loro parte interna e per fare questo la coscia deve ruotare all'esterno di 90° rispetto all'asse del corpo. Si raggiunge più facilmente l'en dehors, che equivale alla rotazione del femore verso l'esterno, stringendo i muscoli che formano la cintura addominale e i glutei e mantenendo la colonna vertebrale eretta.
 
La testa deve essere in linea sulla stessa verticale dei piedi, in posizione naturale. L'en dehors non è una semplice convenzione, ma è necessario per dare agli arti inferiori del danzatore libertà di movimento in ogni direzione, permettendo alla testa del femore di ruotare liberamente e completamente nel suo acetabolo. La posizione si ottiene dopo anni di studio ed è legata alla conformazione fisica di ogni danzatore. Un buon en dehors si ottiene eseguendo particolari esercizi studiati apposta per ruotare la coscia al massimo verso l'esterno, e quindi per un verso rafforzando i muscoli rotatori della coscia e per l'altro aumentando la flessibilità dei tendini dell'anca.

Musical danza canto recitazione
musical
 

IL CORSO DI MUSICAL vanta la docenza di molteplici professionisti all'interno della classe.
Professionisti specializzati nella regia, nel canto, nella recitazione, nella danza
Il corso di Musical è un corso artisticamente completo. 
E' un settore molto importante all'interno della Thomas Art
Si divide in due rami: bambini (7-12) e adulti (dai 13 in su).
Nel corso di musical si impara a cantare, recitare, danzare.
In questi anni il settore musical della Thomas Art ha dato grandissime soddisfazioni
non solo alla struttura stessa ma anche e soprattutto ai propri allievi.
Il corso di musical, adulti e bambini, prevede un piano di studi
in cui viene preparato un musical che solitamente è portato in scena in teatro a giugno*.

Di questo ne andiamo molto fieri.

Danza Moderna
moderna
 

Un po' di storia
Con il termine danza moderna si definiscono generalmente gli sviluppi della danza che, a partire dalla fine del XIX secolo, portarono ad un nuovo modo di concepire la danza di scena, in contrapposizione al balletto classico-accademico. In alcuni casi, adottando una terminologia tipica del mondo anglosassone, il termine indica anche alcune forme di ballo da sala evolutesi nel Novecento.

Nata come ribellione nei confronti della danza accademica, ritenuta troppo rigida e schematica, la danza moderna intendeva procedere alla ricerca di una danza libera, che inizialmente veniva spesso praticata attraverso la provocante forma dell'assolo (oggi detto anche solo), eseguito spesso in spazi non teatrali, per marcare un forte contrasto con lo sfarzo dei grandi balletti.

Non si trattava inizialmente di una rivolta volutamente contro, ma del risultato di una serie di cambiamenti del pensiero che trovarono una base feconda in particolare nelle teorie del francese François Delsarte, diffuse in America fra il 1830 e il 1870 tramite alcuni suoi allievi e discepoli.

Loïe Fuller, Isadora Duncan e Ruth St. Denis, poi seguite da Martha Graham e Doris Humphrey, si imposero sulla scena mondiale sviluppando particolari stili di danza libera che poi diedero origine ad una modern dance caratterizzata da una propria estetica e da propri schemi espressivi ed educativi.

Tip Tap
tap
 

Approccio ai primi passi (step.tap step,shuffle,pick up, tap spring,stamp ecc..) percezione e differenza di ogni suono, tempo e ritmo

studio di ogni passo e relativi  conteggi e nomi (TAP DANCE GLOSSARIO)

Twerk

Un po' di storia
twerk
 

(per partecipare a questo corso occorre portare delle ginocchiere) Il twerk è un nuovo stile di ballo che ha preso molto piede negli ultimi anni. All'apparenza potrebbe sembrare solo un modo volgare di dimenare il sedere ma, in realtá, ha radici e significati molto profondi che si sono persi nel tempo.
Le origini del twerk sono da ricercare nella tradizione africana, in particolare in Costa d'Avorio, in un tipo di danza chiamata Mapouka, danza propiziatoria a favore della femminilità e della fertilità. Non si sa con chiarezza se fosse un rituale in cui gli uomini del villaggio sceglievano la donna per loro più fertile, o se fosse un rito per celebrare l'unione di due membri della comunità, fatto sta che il twerking non nasce come danza volgare, che schiaccia la femminilità, ma al contrario, nasce con l'intenzione di esaltarla e celebrarne la libertà.
Il termine 'twerk' è stato utilizzato in una forma leggermente diversa, twirk, la prima volta nel 1820 e indicava un movimento generale del corpo e poi è entrato a far parte della cultura musicale di New Orleans negli anni '80. Ha, però, cominciato a circolare su larga scala dal 2013, in seguito all'esibizione di Miley Cyrus agli MTV Video Award di quello stesso anno.
La libertà del twerking sta nella connessione con la propria essenza attraverso il controllo di una parte molto importante del corpo: il sedere, e nel frattempo è un esercizio che fa molto bene al fisico.

Total Body
total
 

Total body WORKOUT , cioè allenamento per tutto il corpo. Ed effettivamente questa attività fisica mantiene quello che promette, perché consente di tonificare tutti i muscoli principali (di addome, glutei, spalle, braccia e gambe), ma anche di smaltire i chili di troppo, migliorare il coordinamento e l’equilibrio, allenare il fiato e mantenere il cuore in salute.

L’allenamento total body è uno delle più complete tecniche di allenamento che si possono avere.

In base all’intensità dell’allenamento e del livello di allenamento del soggetto si possono creare diverse intensità di allenamento total body in modo da migliorare complessivamente la forma fisica generale e il benessere psico-fisico.

Pilates
pilates
 

L'associazione Thomas Art non a caso sceglie di introdurre il Pilates tra le proprie discipline.
Il pilates infatti è una ginnastica nata appositamente per chi balla. Oggi naturalmente la studiano tutti, visti gli incredibili effetti benefici alla schiena, alla postura, alla tonicità del proprio corpo.

 

Un po' di storia
Il Metodo Pilates (detto anche semplicemente Pilates) è un sistema di allenamento sviluppato all'inizio del '900 da Joseph Pilates. Traendo ispirazione da antiche discipline orientali quali Yoga, (India) e Do-In, (Giappone), Pilates ha scritto almeno due libri in cui illustra il suo metodo: Return to Life through Contrology e Your Health: A Corrective System of Exercising That Revolutionizes the Entire Field of Physical Education.

Pilates ha chiamato il suo metodo Contrology, con riferimento al modo in cui il metodo incoraggia l'uso della mente per controllare i muscoli. È un programma di esercizi che si concentra sui muscoli posturali, cioè quei muscoli che aiutano a tenere il corpo bilanciato e sono essenziali a fornire supporto alla colonna vertebrale. Il metodo è indicato anche nel campo della rieducazione posturale. In particolare, gli esercizi di Pilates fanno acquisire consapevolezza del respiro e dell'allineamento della colonna vertebrale rinforzando i muscoli del piano profondo del tronco, molto importanti per aiutare ad alleviare e prevenire mal di schiena. Con questo metodo di allenamento non si rinforzano solo gli addominali ma si rinforzano anche le fasce muscolari più profonde vicino alla colonna e intorno alle pelvi. Il punto cardine del metodo è la tonificazione e il rinforzo del Power House, cioè tutti i muscoli connessi al tronco: l'addome, i glutei, gli adduttori e la zona lombare. Gli esercizi che si eseguono sul tappetino (Pilates Mat Work) devono essere fluidi e perfettamente eseguiti, devono inoltre essere abbinati ad una corretta respirazione.

Il metodo Pilates non ha marchio di registrazione per cui ogni insegnante di educazione fisica motoria lo può adattare al suo stile e alla sua personalità, ma si deve rifare ai principi basilari del Pilates che sono sei:

  1. la Respirazione sempre ben controllata e guidata dall'aiuto dell'insegnante come nella pratica dello Yoga (nello specifico nel Pilates si inspira nel cominciare l'esercizio e nel momento dello sforzo maggiore si espira, a differenza dello Yoga, si inspira con il naso e si espira sia con il naso che con la bocca e per ogni esercizio vi è un preciso ritmo);
  2. il Baricentro, sinonimo di Power House, visto come centro di forza e di controllo di tutto il corpo;
  3. la Precisione, ogni movimento deve avvicinarsi alla perfezione, un lavoro a circuito chiuso dove l'insegnante deve avere continui feedback dall'allievo;
  4. la Concentrazione, massima attenzione e concentrazione in ogni esercizio, la mente deve essere il supervisore per ogni singola parte del corpo;
  5. il Controllo, controllo su ogni parte del corpo, non si devono effettuare movimenti sconsiderati e trascurati;
  6. la Fluidità, questo principio è la sintesi di tutti i concetti precedenti.


Balla & Brucia
ballabrucia
 

Balla e Brucia è una originale disciplina di danza-benessere che nasce della combinazione di esercizio aerobico e danza dove si puo’ dimagrire, tonificare, imparare a ballare in piu’ di 25 balli diversi e divertirsi BRUCIANDO CALORIE! 
 
I ritmi che si ballano in una lezione di Balla e Brucia? Salsa, Flamenco arabo, Merengue, Burlesque, Rock and roll, Batucada, Tango argentino, Animazione, Cha cha cha, Samba, Danza del ventre, Reggaeton, Pop, Ritmi caraibici, Hip hop, Rumba, Flamenco, Calipso, Ritmi africani, Jazz, Funky, Mambo, Cumbia, Bbachata, Bossa nova, House ….. e altro ancora !!!! 
 
Puoi bruciare intorno a 900 calorie per lezione, il modo perfetto di perdere peso in maniera piacevole, ma non è una lezione di danza, nè una lezione di fitness …. chiunque puo’ partecipare a “balla & brucia” perchè non c’è bisogno di sapere ballare, e nemmeno di avere un alto grado di coordinazione. 
 
Questo lo rende diverso agli altri corsi e molto piu’ divertente in un’ora di lezione si riesce a “staccare” da tutto per ballare a ritmo di musica che piace e con tante novità, tanti passi facili da imparare, dove non cè’ tempo di pensare a niente … solo a divertirti!!! 
 
Tutto questo mentre fai movimento fisico bruciando calorie senza accorgerti ! 
 
Questa disciplina è stata lanciata da “Beba Silvera Ramos” nell’anno 2011 come corso per scuole di ballo e palestre a Milano.

Trascendental Fitness
trasce
 
Tonicità, equilibrio psicofisico, elasticità.
Evadete dalla routine quotidiana con il nuovo allenamento Trascendental.
Allenamento che porta alla perfetta sincronia del flusso muscolare.
La versatilità e la costanza scolpiscono il corpo e la mente nell’armoniosa e naturale bellezza dei suoi movimenti.

G.A.G. (glutei addominali gambe)
gag
 

Vuoi un fisico da urlo?
Arriva GAG, una disciplina di "SUPER" Fitness che ti porterà
incontro all'inverno in grandissima forma.
GAG è una serie di esercizi che "scolpiscono" in particolare
i tuoi glutei/addominali/gambe.

PROVARE PER CREDERE! 

CK-Cross 
cross
 

K-Cross è un programma di allenamento che ha l’obiettivo di ottimizzare le competenze psico fisiche dell’individuo, in ognuna delle componenti del fitness da noi riconosciute:

 

- Resistenza Cardiovascolare e respiratoria
- Stamina (la capacità del nostro corpo di produrre, immagazzinare e utilizzare energia)
- Forza
- Flessibilità
- Potenza
- Velocità
- Coordinazione (qualità da allenare e fondamentale per lo sport e la vita quotidiana)
- Agilità
- Equilibrio

 

Step
step

Lo step aiuta a bruciare calorie e regolare il peso corporeo: la quantità di calorie bruciate dipende dalla velocità dei movimenti, dall'altezza dell'attrezzo e del tempo che si dedica all'esercizio. Lo step prevede una tipologia di allenamento che aiuta il sistema cardiovascolare e migliora la deambulazione, l'equilibrio e l'armonia dei movimenti. Dal momento che l'allenamento è divertente e piacevole può aiutare a diminuire lo stress mentale e se è svolto in gruppo, è in grado di creare e sviluppare rapporti sociali.

Risveglio Muscolare
risveglio_m

Si tratta di risvegliare i nostri muscoli e prepararli ad affrontare la giornata recuperando gradualmente i movimenti con esercizi di stretching portando così la nostra muscolatura e le nostre articolazioni in uno stato di benessere tale da poter poi affrontare esercizi sempre più impegnativi

Ginnastica Dolce
ginnastica_dolce

E’ un mix di varie tecniche che si sono fuse insieme per dare alla persone che hanno una vita sedentaria la possibilità di muoversi senza stressare il proprio corpo. Non ci sono controindicazioni nel praticare questa disciplina in quanto è caratterizzata da movimenti lenti e graduali facendo in modo di non creare un forte impatto per i muscoli.

Stretching
stretch
 

Lo stretching è una metodica di allenamento che consiste nell'allungare la muscolatura e la sua pratica costante aiuta a raggiungere una buona mobilità articolare. Lo stretching è un metodo di allenamento che consiste nell'allungare la muscolatura.Praticarlo in modo costante ti permette di raggiungere una buona mobilità articolare.

I benefici

A livello muscolo-scheletrico, lo stretching aumenta la flessibilità e l'elasticità dei muscoli e dei tendini, con un miglioramento globale della capacità di movimento.
Inoltre è un'ottima forma di prevenzione delle contratture muscolari, in alcuni casi diminuisce la sensazione di fatica e può prevenire traumi muscolari e articolari.

Anche i benefici sulle articolazioni sono notevoli: consente infatti di migliorare l’elasticità dei muscoli e stimolare la "lubrificazione" articolare, contribuendo all’attenuazione delle malattie degenerative come l'artrosi.
Di fatto mantiene "giovani" le articolazioni, rallentando la calcificazione del tessuto connettivo.

Gli esercizi di allungamento aiutano anche a diminuire la pressione arteriosa favorendo la circolazione, favoriscono il rilassamento riducendo lo stress fisico e migliorano la coordinazione dei movimenti.

K-Jump
jump
 

Quanto costa un massaggio drenante? E quanti dovremmo farne per riuscire a ottenere dei risultati concreti? Se preferite non pensare alla risposta, dovete sapere che in Thomas Art esiste un corso di fitness fantastico chimamato K-Jump.... e l’effetto è immediato! Basta un’ora a settimana per ottenere grandi risultati sia sul piano fisico che su quello psicologico.

 

Che cosa è

In cosa consiste? Semplice: saltare sul tappetino, eseguendo mini coreografie a tempo di musica. Si tratta dunque di una lezione di aerobica, della durata di 60 minuti circa, intervallata da esercizi di potenziamento muscolare (squat, affondi o semplici addominali). Tenendo il busto inclinato di 10°, per non sforzare la schiena, dobbiamo sollevare i piedi per poi schiacciarli verso terra: la parte superiore del corpo deve rimanere immobile, sono le gambe a lavorare, non si tratta dunque di saltare verso l’alto bensì di spingere i piedi verso il basso, quasi a voler rompere la superficie elastica. L’altezza del salto sarà data dalla potenza con cui schiacciamo i piedi sul tappeto. Vi sembra difficoltoso? non c'è problema...vi aspettiamo !!!

Movida
MOVIDA è un tipo di allenamento aerobico in cui, con semplicissimi movimenti, a ritmo della musica che va di moda adesso (quali ad esempio hip hop, reggaeton, latinoamericano), i muscoli si tonificano e si perdono tante calorie. I benefici tratti da una lezione di Movida Fitness sono svariati: miglioramento dell’apparato cardiocircolatorio, cardiorespiratorio, muscolo-scheletrico, tonificazione globale, tonificazione degli arti inferiori, miglioramento della mobilità in generale e un netto miglioramento dell’umore! Dopo una lezione di Movida Fitness ti sentirai cambiato, avrai più grinta, spirito di amicizia e di gruppo, ma soprattutto… farai di tutto per non mancare alla lezione successiva! 

Tabata Fitness
È una forma intensa di Interval Training e prevede l'esecuzione di esercizi multi articolari a corpo libero. Sono da effettuare per 20 – 40 secondi alla massima velocità, intervallandoli a 10-20 secondi di riposo, da eseguire per un totale di 4-8 minuti A ROTAZIONE, escludendo riscaldamento e defaticamento. Con questo metodo di allenamento, oltre che a ridurre la massa grassa, si migliora la capacita aerobica e anaerobica. L'esercizio ad alta intensità e di breve durata influisce in modo positivo sugli ormoni lipolitici e comporta minor catabolismo muscolare.

Fit Mix
Un allenamento ideale per chi vuole dimagrire, rassodare e tonificare. Si tratta di un allenamento da svolgersi sia ad alta intensità, sia ad un'intensità medio/bassa quando si utilizzano gli attrezzi da sala fitness. FITMIX include gli esercizi svolti solitamente dai svariati allenamenti aerobici, permettendo un assaggio di vari discipline, come GAG, STRETCHTONE, BODYSCULP, TONIFICAZIONE e RESISTENZA FISICA. Si migliora sia l'aspetto cardiovascolare sia la tonificazione di tutti gruppi muscolari del nostro corpo, grazie ai migliori esercizi scelti accuratamente per bruciare e ridurre i grassi e rendere il nostro corpo asciutto e scolpito.

Kalories DanceFit
kalor

CHE COSA E' KALORIES?
E' un nuovo modo di fare fitness, un modo ideato da Thomas Art.
Kalories e' un allenamento non troppo pesante, molto divertente, indicato sia per donne che per uomini.
Per adulti e ragazzi...insomma per tutti. O meglio per tutti coloro che desiderano buttar giù qualche chilo in modo sereno e divertente.
Assolutamente da provare....garantiamo risultati e tanto divertimento :-)

Corsi Ginnastica Bambini
ginn_bimbi
 

Muovere il proprio corpo e tenerlo costantemente in allenamento è importante sia per gli adulti, sia per i bambini!
Ecco il motivo per cui Thomas Art ha pensato ad un progetto di fitness interamente dedicato ai nostri piccoli amici, che avranno la possibilità di vivere con i propri compagni alcune ore da dedicare alla scoperta del proprio corpo ed alla sua armonia.

La ginnastica, non solo permette a ciascuno di loro di migliorare la propria coordinazione, ma aiuta a mantenersi in forma e scaricare lo stress (scuola, impegni quotidiani ecc...) in un ambiente sano e adeguato.
La ginastica inoltre, cosa non da poco, aiuta a sviluppare l'apparato osseo e muscolare, con una significativa riduzione di eventuali disturbi di salute.

Venite a scoprire le attività che potranno seguire i nostri bimbi, guidati ed accompagnati dalla nostra insegnante professionista Anna Bychkova, che permetterà loro di socializzare in un contesto allegro e dinamico. Si divertiranno e scatenaranno la loro vivacità, apprendendo al contempo il proprio linguaggio del corpo.

Non solo focus sugli adulti in Thomas Art!.........un'associazione anche a misura di bimbo!

Yoga
yoga
 

Lo Hatha Yoga

insegna a dominare l'energia cosmica presente nell'uomo, manifesta come respiro, e quindi a conseguire un sicuro controllo della cosa più instabile e mobile che si possa immaginare, ossia la mente sempre irrequieta, sempre pronta a distrarsi e divagare.

 

Un po' di storia
Lo yoga è un metodo di autodisciplina praticato dai seguaci della religione buddista e di tutte le filosofie religiose indiane. Il termine, sanscrito, deriva dalla parola yui, che significa “mettere sotto il giogo”. Lo yoga infatti, come pratica religiosa, consentirebbe di controllare le forze psicofisiche e di congiungere l’anima con il principio originario, ovvero Dio. Questi obbiettivi verrebbero raggiunti con un severo allenamento fisico.

L’equilibrio interiore, secondo gli adepti di questa disciplina, si raggiunge controllando il respiro, concentrandosi su una parte del corpo, o assumendo una posizione particolare. Una delle più famose è quella del loto (seduti a gambe incrociate con le braccia aperte verso l’esterno), tramite la quale si otterrebbe la coscienza del sé.
Lo hatayoga, una variante dello yoga, tende a valorizzare al massimo le prestazioni corporee, per ottenere il dominio perfetto di ogni movimento e di ogni funzione fisiologica. Per queste sue caratteristiche, questo tipo di yoga è diffuso anche al di fuori dell’ambito religioso. Applicando tecniche di respirazione e posizioni particolari del corpo, si potrebbe diminuire la sensibilità al dolore, agire sulla muscolatura liscia, e risolvere patologie che possono avere un origine psicosomatica.


Tai Chi
tai_chi
 

Un po' di storia
Il taijiquan o Tai Chi, stile interno delle arti marziali cinesi nato come tecnica di combattimento, è oggi conosciuto in occidente soprattutto come ginnastica e come tecnica di medicina preventiva.
In Cina l'uso dell'esercizio fisico può essere fatto risalire già al 1000 a.C. Il Neijing, antico testo fondamento della medicina tradizionale cinese, prescrive esercizi di respirazione, massaggi della pelle e della carne, esercizi delle mani e dei piedi per gli abitanti del centro, regione pianeggiante e umida, che soffrono di paralisi delle giunture, raffreddamenti e febbri.

Nel periodo dei regni combattenti (403-221 a.C.) i taoisti introdussero esercizi fisici e mentali ed esercizi di respirazione come tecniche efficaci per la prevenzione e cura di alcune malattie ed il mantenimento della salute, generalmente conosciute come Qi gong. Già verso la fine della dinastia Han, Hua Tuo (141-203 d.C.), noto medico e scienziato, sosteneva l'efficacia dell'esercizio per aumentare le difese immunologiche e aveva elaborato un sistema di cura attraverso movimenti noto come il gioco dei cinque animali.

Da allora le ginnastiche energetiche vennero studiate e approfondite negli ambienti buddhisti e taoisti con lo scopo di mantenere l'organismo efficiente, preservarsi dalle malattie e dalla vecchiaia, conservarsi in buona salute e favorire la longevità.

Da queste ginnastiche e dagli antichi stili di Kung-fu si evolse il Taijiquan che inoltre eredita molti contenuti dalla teoria del taiji e dei cinque elementi. Sono presenti infatti i cinque principi dei cinque elementi: la fluidità dell'acqua essenza di ogni movimento; il principio e la forza del movimento sono come il legno: dall'interno verso l'esterno (spesso si usa l'esempio di una radice che crescendo è capace di rompere anche un muro); il fuoco presente nell'attimo in cui un colpo va a segno; la terra presente nella posizione salda e stabile; il metallo (es: il mercurio) è nel peso, del corpo, che più si lascia scendere verso la terra e più rende la pratica efficace.

Esistono due teorie accreditate sulla nascita di questo stile: la prima ne situa la nascita durante la dinastia Yuan (1279-1368) ad opera del monaco Zhang San Feng, la seconda la fa coincidere con l'origine dello stile Chen, ad opera di Chen Wang Ting, durante la dinastia dei Ming (1368-1644). La seconda tesi pare ora la più attendibile, frutto di ricerche storiche più accurate. La prima ipotesi risente infatti della volontà di far risalire la disciplina ad un periodo più remoto, allo scopo di avere un contraltare alle discipline considerate "straniere" e nate in epoca più remota (stili di kung fu di origine Shao Lin Buddista ad esempio).

Karate
karate
 

Karate  è un'arte marziale nata nelle Isole Ryukyu, (oggi Okinawa), in Giappone. Fu sviluppato dai metodi di combattimento indigeni chiamati: te e dalkenpō cinese.Prevede la difesa a mani nude, senza l'ausilio di armi, anche se la pratica del Kobudo di Okinawa, che prevede l'ausilio delle armi tradizionali (Bo, Tonfa, Sai, Nunchaku, Kama), è strettamente collegata alla pratica del Karate. Attualmente viene praticato in versione sportiva (privato della sua componente marziale e finalizzata ai risultati competitivi tipici dell'agonismo occidentale) e in versione arte marziale tradizionale per difesa personale. Nel passato era studiato e praticato solo da uomini, ma col passare dei secoli anche le donne si sono avvicinate a questa disciplina.

Il Karate fu sviluppato nel Regno delle Ryūkyū prima della sua annessione al Giappone nel XIX secolo. Fu portato sul continente giapponese durante il periodo degli scambi culturali fra i nipponici e gli abitanti delle Ryukyu. Nel 1922 il Ministero dell'Educazione Giapponese invitò Gichin Funakoshi a Tokyo per una dimostrazione di karate. Nel 1924 l'Università Keio istituì in Giappone il primo club universitario di Karate, e nel 1932 tutte le maggiori università avevano i loro club. In un'epoca di crescente militarismo giapponese, il nome fu modificato da mano cinese a mano vuota – che in entrambi i modi viene pronunciato karate – ad indicare che i nipponici svilupparono una forma di combattimento di stile giapponese. Dopo la Seconda Guerra Mondiale Okinawa divenne un importante sito militare statunitense, ed il Karate popolare tra i soldati stanziati sulle isole.

Shigeru Egami, capo istruttore del Dojo Shotokan, riteneva che "la maggior parte dei sostenitori del karate nei Paesi oltre mare vedeva questa disciplina solo come una tecnica di combattimento. Film e televisione rappresentavano il karate come un modo "misterioso" di combattere, capace di causare la morte o il ferimento dell'avversario con un singolo colpo. I mass media lo rappresentavano come una pseudo arte lontana dalla realtà." Shōshin Nagamine scrisse: "Il Karate può essere considerato come una lotta con se stessi, o come una maratona lunga tutta la vita che può essere vinta solo attraverso l'autodisciplina, il duro allenamento e i propri sforzi creativi."


Kung Fu
kung_fu

Il Kung Fu non è solo un’arte marziale da guardare con occhi occidentali. Non è solo un metodo per imparare delle tecniche, o delle forme o per allenare il proprio corpo.
Il Kung Fu è uno stile di vita, una via per addestrare la mente. Addestrarla a pensare diversamente dal modo di pensare occidentale, pragmatico, razionale ed essenziale.
Il Kung Fu insegna a capire l’essere umano come un’unione di energia, corpo e pensiero.
Il lato spirituale del Kung Fu non può essere appreso attrerso il libri o la semplice osservazione esterna; è necessario vivere di Kung Fu per riuscire ad esplorare i molteplici lati di questo universo e permettere al proprio lato spirituale di crescere in modo naturale e libero da desideri ed emozioni.
Questo principio deriva direttamente dal Taoismo ed è stata esposta nel libro di Lao Tzu, Il Tao Te Ching (Il Libro della Via).
Il Taoismo esprime l’unità dell’universo, il principio della polarità yin/yang, i cicli eterni, il ritono di ogni cosa all’origne, etc. È sicuramente uno dei libri più complicati da leggere, al punto che è necessario, si dice, leggerne una sola pagina al giorno.
Il Kung Fu tende ad accrescere le potenzialità fisiche e mentali di chi lo pratica, ma lo porta all’assenza del desiderio del conflitto e di prevaricazione sugli altri.
I “veri” Maestri di Kung Fu non desiderano mostrarsi più capaci degli altri per vanità o riconoscimento personale, ma è sicuro del suo percorso e lo segue con naturalezza, perchè riconosce la propria via.
È l’idea fondamentale del Tao Te Ching … non compiere alcuna azione innaturale, mantenere l’equilibrio delle cose.
Non è assolutamente un’idea di staticità. Ogni cosa viva si trasforma; la cosa essenziale è che la trasformazione avvenga secondo un processo naturale e allora l’equilibrio è mantenuto.
Per questo essere Maestri di Kung Fu significa non nutrire a dismisura il proprio orgoglio, non sentire il “possesso dei propri allievi”, bensì avere il desiderio di indicargli i passi da compiere affinchè trovino la loro via.
Il Kung Fu non è forza fisica espressa a vuoto, ma piuttosto energia controllata ed indirizzata; è armonia e fluidità.
Non è un sistema chiuso, bensì un universo in divenire.
Praticare Kung Fu significa esplorare e accresce le proprie capacità in modo naturale aprendo la mente per vedere con occhi diversi le proprie attitudini.

 


 











* previa approvazione/esigenze del Consiglio Direttivo